Torta Caprese: la ricetta

La torta Caprese è un dolce essenziale ma delizioso

La torta caprese è un dolce magico, mi piace perchè è minimal.

E poi vuoi mettere? Non solo appartiene alla tradizione del Sud Italia, ma è anche una torta senza farina.

E regge egregiamente l’abbinamento con un vino rosso.

Potreste proporre una serata piacevole, ad esempio per il prossimo San Valentino, anche solo con questi due elementi:  la torta caprese e una bottiglia di vino rosso.

Che ne dite?

Intanto vi suggerisco la mia ricetta.

Premessa:

Come ben sappiamo, la riuscita della preparazione di qualsiasi ricetta, dipende da ingredienti e dosi, quindi ricordiamoci di fare sempre attenzione ad entrambe le cose.

Per i dolci, in particolare, questa regola è imprescindibile.

La ricetta della torta caprese, che vi propongo, l’ho provata e riprovata moltissime volte, divertendomi a cambiare qualità di cioccolato, oppure a scegliere le mandorle naturali piuttosto che sgusciate, facendo assumere al dolce sempre sfumature diverse.

Le indicazioni che vorrei fornirvi costituiscono la mia base di caprese, ovvero quella a cui sono arrivata con l’esperienza, sottraendo tutte le frivolezze. Così ho capito che imparare la ricetta base risulta necessario, per avere la sicurezza, in seguito, di effettuare  varianti e così personalizzare qualsivoglia preparazione.la caprese di san valentino

Ingredienti:

  • 200 gr. cioccolato fondente
  • 4 uova
  • 200 gr. burro
  • 200 gr. mandorle pelate e tritate
  • 180 gr. zucchero di canna
  • mezzo bicchiere di rhum invecchiato (opzionale)

Procedimento:

Lasciare sciogliere il cioccolato a bagnomaria; e far ammorbidire il burro.

Separare gli albumi e tenerli da parte.

Unire al burro, i tuorli uno alla volta, magari con la frusta e mescolare finchè diventino spumosi.

Aggiungere lo zucchero e il cioccolato, sciolto a bagnomaria, infine le mandorle già tritate.

E’ il momento di montare gli albumi e di unirli al composto: è un’aspetto della preparazione che richiede molta cura e calma, ricordate di mescolare “dal basso verso l’alto” finchè il composto non risulterà cremoso e omogeneo.

Un mezzo bicchiere di buon rhum darà sicuramente un bel profumo al tutto. Qualora vogliate degustare la caprese con un buon vino rosso vi consiglio vivamente di evitare il rhum.

Cottura:

Imburrare una teglia di 24 cm. di diametro.

Infornare, (forno preriscaldato), a 180°  per 30 min. circa, il forno statico andrà benissimo per la caprese.
Ho dimenticato qualcosa? Sì di consigliarvi il vino da abbinare, eccolo: Vigna Piancastelli proposto da si-wine

Piancastelli Pallagrello Nero & Casavecchia Terre del Principe, una scelta che tinge di rosa il tutto.

🙂

Pubblicato da

simona de pisapia

Volti, tradizioni, clima varietà di terreni, vitigni, esperienze, mani segnate dal lavoro in campagna, sono  aspetti che coinvolgono l'intero mondo del vino, e alcune regioni, come Sicilia, Sardegna, Calabria, Basilicata, Puglia e la nostra Campania stessa, stanno vivendo un vero e proprio rinascimento, grazie al coinvolgimento di tante persone. E di loro mi preme raccontare, attraverso un mezzo a me familiare: la degustazione del vino. Si va a degustare?

2 pensieri su “Torta Caprese: la ricetta”

Lascia un commento