Vini Rossi Campani in “versione estiva”

5 Vini rossi Campani da bere anche in piena estate (basta rispettare la tempertura di servizio)

Una lista succinta di vini rossi campani per decidere cosa bere a cena quando il menu, anche se è estate, prevede un vino rosso campano in abbinamento.

“Un vino rosso, ma con questo caldo”?

Non storcete il naso, troverete sempre un ospite che ama i vini rossi e per esperienza vi dico che non c’è verso di convertirlo.

Dunque preparando la cena non affliggetevi con l’atroce dilemma estivo. Scegliete con sicurezza tra questi vini, scoprirete che anche nei giorni caldi il vino rosso può essere gradevolissimo.

Unica regola da rispettare (vale per tutti i vini) è stare attenti alla temperatura di servizio.
E’ necessario un termometro, del ghiaccio, un buon frigo e un po’ di “cura”.

Portate il vino alla giusta temperatura intorno ai 18°C e non spaventatevi quando al primo sorso vi sembrerà troppo freddo: la realtà è che fuori è troppo caldo.

Lista dei Vini.

 

Ultimo nato in casa Cuomo: un morbido vino rosso da uve Primitivo. Si presenta limpido e dal bel colore rosso rubino, con un olfatto che varia di intensità. Profumi di frutta, su un fondo di spezie. In bocca è ricco di sostanza e decisamente accattivante.

 

  • Dellemore Azienda Agricola Casebianche Rosso Vino Dellemore di Az. Agr. CasebianchePaestum Igt

Prodotto con Aglianico, Barbera (da una vigna vecchia con ceppi di oltre 50 anni).

Piedirosso e Primitivo, è un vino versatile e dal rapporto qualità prezzo super. Il colore è rosso rubino e il profumo è ricco di note fruttate.

Sarete immediatamente conquistati dalla sua grande freschezza gustativa.

 

Vipt ovvero Vino Piedirosso tipico.Bottiglia-cantine-olivella-vipt-piedirosso

C’erano una volta i vini prodotti sul Vesuvio… sembra una favola che si tramanda.
E invece vi garantisco che ci sono aziende vitivinicole giovani e motivate, come Cantine Olivella, che oggi in quel territorio hanno praticato un processo di radicale innovazione, pur rispettando i vitigni di sempre.

Il loro Piedirosso è trasparente. All’olfatto è fresco con note di frutta e non solo, perché ha una caratteristica particolare, l’odore intenso della vegetazione spontanea.
Al palato è fresco e lieve.

 

  • Castello delle Femmine Terre del Principe Igt Castello delle femmine Terre del PrincipeVolturno

Da uve Pallagrello (50%) e Casavecchia (50%) è un vino  armonioso, che effettua un breve affinamento in barrique di secondo passaggio.
Il colore è un rosso rubino molto luminoso.  All’olfatto ha profumi che ricordano la confettura fresca, in particolare lamponi e mirtilli. Al gusto, la freschezza e una buona struttura alcolica si armonizzano in un perfetto equilibrio.

 

Il Cardamone prodotto da Gigino Reale in Costiera Amalfitana, si distingue nel Cardamone vino rosso costa d'amalfi bicchiere, per la sua vivacità di colore.
Da uve Tintore e Piedirosso, il nome di questo vino trae origine da una contrada di Tramonti, zona famosa per la coltivazione della vite fin dai tempi della Repubblica marinara di Amalfi.
P.S. se non avete più voglia di cucinare, (perché fa troppo caldo) potreste andare a degustare il Cardamone direttamente in azienda, a Tramonti, nella frazione Gete, dove oltre alla cantina troverete una bella Osteria (Osteria Reale). Sono sicura che Gigino vi saprà cucinare il piatto migliore per il suo vino, e il fratello Gaetano in sala ve lo servirà alla giusta temperatura.

E se vi è venuta voglia di provare questi vini, li trovate in vendita sul sito Si Wine

Buona degustazione

Pubblicato da

simona de pisapia

Volti, tradizioni, clima varietà di terreni, vitigni, esperienze, mani segnate dal lavoro in campagna, sono  aspetti che coinvolgono l'intero mondo del vino, e alcune regioni, come Sicilia, Sardegna, Calabria, Basilicata, Puglia e la nostra Campania stessa, stanno vivendo un vero e proprio rinascimento, grazie al coinvolgimento di tante persone. E di loro mi preme raccontare, attraverso un mezzo a me familiare: la degustazione del vino. Si va a degustare?

Un pensiero su “Vini Rossi Campani in “versione estiva””

Lascia un commento